La Guardia di Finanza di Salerno, nell’ambito dell’attività di contrasto dei traffici illeciti di prodotti petroliferi, ha sequestrato un’autocisterna contenente 30mila litri di gasolio sull’autostrada A2 e arrestato il conducente, un palermitano di 48 anni.

L’attività è scaturita dopo il controllo di una motrice e del relativo rimorchio, nel corso del quale l’esame dei documenti in possesso del conducente ha fatto sorgere i primi dubbi sulla regolarità del trasporto. Dubbi confermati dall’esame visivo ed olfattivo del prodotto energetico trasportato, effettuato nell’immediatezza dai Finanzieri, che ha consentito di capire che si trattava di gasolio e non di olio lubrificante, come falsamente indicato nei documenti di accompagnamento esibiti.

Tale differenza non costituisce un’irregolarità solo formale, ma anche sostanziale, perché l’olio lubrificante è sottoposto ad una tassazione inferiore rispetto al gasolio e, pertanto, è stato contestato al conducente di trasportare prodotti energetici fraudolentemente sottratti al pagamento delle accise.

In considerazione delle violazioni fiscali e penali riscontrate, i Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Salerno hanno sequestrato l’autocisterna ed il gasolio e hanno arrestato in flagranza di reato il conducente, che era già stato denunciato per le stesse fattispecie di reato da un altro reparto della Guardia di Finanza.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.