4 thoughts on “Sulla vicenda del trasporto pubblico gratuito interviene il Codacons Vallo di Diano

  1. Noi facciamo quello che il nostro statuto contempla e scriviamo da liberi cittadini senza offendere nessuno e senza insultare alcuno. Prego la redazione di eliminare i commenti lesivi della dignità delle persone e delle associazioni di cui esse fanno parte.

  2. Il Codacons vallo di Diano fa SOLO sciacallaggio. E per giunta il suo “massimo” esponente è un signore che tenta in continuazione di assumere ruoli politici candidandosi a destra e manca e che sistematicamente fa figuracce perché non lo votano nemmeno i parenti stretti.

  3. Chiedo al CodaconsVallodiDiano di evitare la prosecuzione di sciacallaggio informativo: rassicuro che le “furbe” aziende di TPL del territorio – parlo per quella che rappresento ed anche per le altre – non stanno mettendo in atto alcuna strategia come si vuol “tramare”.
    L’unico soggetto autorizzato a ricevere le richieste, a distribuire la modulistica (che io sappia in corso di preparazione) ed ad emettere i titoli di viaggio gratuiti è il Consorzio Unico Campania.
    L’azienda che scrive – come tutte – non ha ricevuto nessuna comunicazione dalla Regione Campania, dal Consorzio Unico Campania o dalla Provincia di Salerno (Ente, quest’ultimo, di riferimento contrattuale per chi scrive) in merito alle procedure da seguire.

    Di tale informativa l’azienda ha pubblicato una news sul sito “autolineecurcio.it”.

    Quali informazioni dare? Che assistenza prestare e garantire? La inventiamo per far contento il Codacons?

Comments are closed.