Su Rai 2, ospite a “Medicina 33”, l’urologo Alessandro Capozzoli, medico originario di Teggiano









































Si è parlato dei nuovi trattamenti per la vescica nella puntata di oggi di “Medicina 33” con il dottor Alessandro Capozzoli, originario di Teggiano, urologo dell’Ospedale Israelitico di Roma, ospite in studio nella rubrica del Tg2, con la conduttrice Laura Berti, che ne cura i temi.

Con il dottor Capozzoli si è discusso dell’incontinenza urinaria e dei problemi per la vescica iperattiva e neurologica, dai problemi più particolari a quelli più frequenti.

Rispondendo alle domande della conduttrice, l’urologo ha parlato dei sintomi principali dell’incontinenza urinaria, come la difficoltà di trattenere l’urina ma anche delle varie tipologie di terapie.











“Le terapie principali – ha sottolineato il dottor Capozzoli – sono quelle di primo livello che riguardano i farmaci, con la loro assunzione dopo visite ed accertamenti del tipo di problematica. Ma a volte questi farmaci hanno effetti collaterali come la difficoltà dello svuotamento del tratto intestinale. In altri casi, dopo aver studiato bene il paziente e preparato, si può valutare l’iniezione della tossina botulinica, per coloro i quali non rispondono alla terapia con i farmaci”.

Ciò, ha sottolineato l’urologo, aiuta i pazienti aumentando la capacità vescicale. Consigli importanti quelli dati dal dottor Capozzoli, specializzato nella diagnosi e nel trattamento delle malattie che interessano l’apparato urinario dell’uomo e della donna.

Clicca qui per vedere l’intera puntata di “Medicina 33”

– Claudio Buono –

 

 

 



































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*