Archiviata presto l’amara eliminazione dalla Final Eight di Coppa Italia, arrivata per mano del Benevento che è riuscito ad espugnare per la prima volta nella storia del nuovo impianto che ospita le gare interne per questa stagione di serie B dello Sporting Sala Consilina. Il patron Giuseppe Detta e i suoi collaboratori si sono messi subito al lavoro per non lasciarsi sfuggire il primato in classifica che resta sempre in mano ai ragazzi del tecnico Foletto.

E prima della chiusura della finestra di mercato di riparazione, il club gialloverde, ha piazzato un altro colpo di grande spessore assicurandosi le prestazioni dell’universale Gustavo Bavaresco, 29 anni, Brasiliano nato a Caxias do Sul, nello Stato di Rio Grande. Bavaresco, che nelle ultime stagioni ha sempre giocato in serie A2 con Futsal Bisceglie, Real Rogit e, per ultimo, con l’Orsa Viggiano, con la quale ha realizzato sei reti, dopo l’ultimo turno di campionato, con i lucani ormai fuori dalla lotta playoff, ha deciso di lasciare i potentini e di sposare la causa del club salese impegnato nel tentativo di scalata in A2.

Bavaresco, interrotto il rapporto con il Viggiano, ha subito la corte di molti club sia di A che di B, alla fine ha ceduto alle lusinghe di patron Detta ed è giunto nella giornata di ieri a Sala Consilina, dove si è messo subito al lavoro con i nuovi compagni e domani sarà convocato per la trasferta sul campo della Junior Domitia.

Ma in casa Sporting Sala Consilina non si registrano novità sul fronte mercato solo sotto la voce entrata, ma anche tra quella delle uscite e tra questa vanno indicati Adrian Sanchez Palombizio e Ricardo Tutilo, entrami accasati al Viggiano. Il laterale Italo-Venezuelano lascia il club senza infamia e senza lode con sei reti all’attivo mentre Tutilo è stato uno dei protagonisti della promozione in Serie B. Per certi aspetti, per entrambi si tratta di una promozione visto che approdano in A2.

Su Bavaresco ci sono molte aspettative, ma potrebbe non essere l’ultima operazione da parte dei dirigenti salesi, per cui, prima del gong che metterà la parola fine al mercato, non si possono escludere altre novità.

Intanto in vista dell’insidiosa trasferta sul campo del Domitia, Foletto deve fare i conti con assenze pesanti: quella del capitano Vavà, che rischia di saltare molte partite, e quella dello spagnolo Morgade, che presenta ancora problemi alla caviglia. L’innesto dell’universale Bavaresco risulta importante se non fondamentale per poter proseguire il tentativo di scalata in A2.

I dirigenti locali hanno avuto modo di conoscere Bavaresco proprio a Sala Consilina in occasione dell’amichevole svolta lo scorso settembre proprio al Pala Cappuccini in quel test-match pre-campionato dove hanno potuto apprezzare le sue capacità tecniche e fisiche e per questo non hanno esitato a chiamarlo per puntare all’obiettivo massimo.

– Redazione Sportiva –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano