Ancora un goleada, e non è novità, per lo Sporting Sala Consilina che contro il Senise, sceso in campo turbato dall’incidente stradale occorso nella mattinata allo spagnolo Jmenez, e con un team composto in gran parte da giovani under, nulla ha potuto al cospetto di Vavà e company.

Una partita che praticamente si è chiusa dopo 19 secondi, il tempo di mettere a segno due reti: la prima di Egea, la seconda di Vavà. Poi è stato un monologo di marca Sporting che ha chiuso la prima frazione in vantaggio 9-1 con le reti di Sanchez, la doppietta di Ortega e il tris di Brunelli e la prima marcatura del nuovo arrivato Redivo. Ad inizio ripresa l’inatteso infortunio del bomber Brunelli (24 reti) il quale ha accusato un blocco al ginocchio ed è stato costretto a lasciare il campo con il supporto dei sanitari.

E questa tegola ha gettato un po’ di sconforto in casa salese come si può evincere dalle parole rilasciate al termine del match dal patron Giuseppe Detta: “Non ci voleva quest’infortunio di Brunelli, uno degli elementi di punta del nostro team. Da un primo consulto ritengo che dovremmo fare a meno del forte calcettista per almeno 2/3 settimane. L’auspicio è che non ci siano altre conseguenze, ma ne sapremo di più dopo gli esami strumentali. Per quanto riguarda la gara il risultato rispecchia i valori visti in campo, ma ora la nostra attenzione è alla gara di martedì quando arriva l’insidioso Junior Domitia, che ha perso solo di misura con il Benevento“.

Per la cronaca nella ripresa si sono viste altre 3 reti a firma di Sanchez (doppietta per lui come per il capitano Vavà) e Tutilo, per il definitivo 12-1.

Si ritorna in campo martedì 26 gennaio alle ore 19.00 sempre al Pala Cappuccini con i partenopei del Domitia.

– Redazione Sportiva –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.