A soli 4 secondi dalla fine una marcatura pesantissima di Leo Brunelli regala il primo successo stagionale allo Sporting Sala Consilina (a dire il vero i gialloverdi avevano già centrato il successo con il Cus Molise, ma la vittoria sarà inficiata dal giudice sportivo) e fa dare un calcio alla crisi che stava attanagliando il club del trainer Cafù.

Contro l’Italpol, una delle diverse compagini della capitale, i tifosi presenti in numero ridotto al Pala Cappuccini e i tanti collegati in diretta sulla pagina Facebook del club salese hanno assistito ad un match intenso che ha visto le due squadre offrire un buon spettacolo di futsal ad un ritmo elevato.

Cafù questa volta ha lasciato a riposo Bavaresco per dare spazio all’ultimo innesto Manfroi il quale con una sua invenzione dopo 9 minuti ha offerto un assist al bacio al capitano Zancanaro che ha sbloccato il risultato e, sulle ali dell’entusiasmo, i ragazzi salesi hanno cercato subito il raddoppio ma un po’ la sfortuna, due legni (Zancanaro e Brunelli), un po’ l’imprecisione (Moraes), non sono riusciti a concretizzare la superiorità in fase di possesso per essere poi puniti a 48 secondi dalla conclusione della prima frazione quando hanno subito il pareggio con una marcatura di Lopez.

E sull’1-1 le squadre sono andate al riposo. Nella ripresa lo Sporting parte decisa e dopo 3’50” Brunelli trova la rete del nuovo sorpasso ma quasi a metà tempo sale sugli scudi Del Ferraro che sorprende per la seconda volta Gallon. E si va avanti fino a un minuto e 50 secondi sul filo dell’equilibrio, quando Del Ferraro si becca un secondo giallo lasciando i suoi in inferiorità.

Situazione che i gialloverdi sfruttano a 4 secondi dal termine con una marcatura sottomisura di Brunelli che sigla la sua doppietta personale e fa esplodere il Pala Cappuccini che così scaccia i fantasmi  e regala i primi tre punti allo Sporting Sala Consilina.

Soddisfatto il patron Giuseppe Detta: “Una vittoria sofferta ma meritata, la squadra ha giocato con una buona intensità, il pareggio sarebbe stata una punizione troppo grossa per quanto visto in campo. L’auspicio ora è che questa vittoria sia foriera di altre in una stagione che certamente si presenta molto difficile. Non mi resta che ringraziare i ragazzi come ha fatto a fine gara il tecnico Cafù”.

Nella prossima giornata sul cammino dei salesi un’altra squadra della capitale: si va a Roma per affrontare il Nordovest che nell’ultimo turno ha perso con il Cus Molise e in classifica conta 4 punti, uno in più del team di Zancanaro e soci.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano