Immagine di repertorio

Una piantagione di marijuana in un terreno abbandonato a Campolongo. 50 sono le piante scoperte dalla Polizia di Stato di Battipaglia.

Le piante, come si legge su “La Città di Salerno“, avevano raggiunto l’altezza di un metro e mezzo ed erano quasi pronte per l’essiccazione. Per l’irrigazione veniva prelevata, senza autorizzazione, acqua da una canaletta del Consorzio di Bonifica del Sele.

I poliziotti ora indagano su chi ha avuto cura per mesi della piantagione e si sospetta di pusher che detengono il controllo dello spaccio sulla Marina di Eboli.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*