5 thoughts on ““Sei domande secche ai sindaci”. Ecco le risposte dei primi cittadini di Sant’Arsenio e Montesano

  1. Immigrazione si?…con regole?..ah si?…bene bene signori….vorra dire che di disoccupati nel Vallo di Riano…non ci sara piu ombra…Giusto sindaci ?..ah ma no …cass penso io…Gia adesso di disoccupati non ce ne sono…tutti a timbrare il cartellino in fabbrica e centinaia di artigiani con partite iva operosi su e giu da polla a casalbuono e da san pietro a atena…tenore di vita pari a quello del Veneto. ..azz…ecdai sindaci piu immigrazione chebabbiam bisogno di manovalanza da SEGGIO….SALUTI

  2. blablablabla….questo sanno fare. l’unica cosa sensata che possono fare è quello di invitare i propri cittadini a disertare il voto alle prossime regionali.

  3. Abbiamo appreso che il TRENO va ripristinato nel Vallo di Diano per motivi”concettuali”. Evidentemente il Sindaco di Sant’Arsenio IGNORA che la stazione di SALERNO, a 70 km da Polla, è il terminale dell’Alta Velocità ferroviaria e che la Regione Campania spenderà centinaia di mogliaia di euro puubblici per fittare DUE carrozze di UN Treno Frecciarossa, per DUE mesi estivi, QUATTRO volte la settimana, per prolungarne la corsa da Salerno a SAPRI, A/R, proprio per per far affluire i TURISTI nel Cilento. Quanti turisti arriveranno nel Vallo di Diano in autobus, dopo aver viaggiato su Italo o Frecciarossa fino a SALERNO, non potendo avere una coincidenza con un TRENO Regionale Minuetto(130 km/ora) fino a Casalbuono? Proponiamo al Sindaco di Sant’ARSENIO un viaggio “concettuale” in TRENO ed un’udienza “pratica” in TRIBUNALE a Lagonegro!

Comments are closed.