Cancellate da alcuni volontari le scritte ingiuriose rivolte al sindaco di Camerota e apparse nei giorni scorsi lungo la Mingardina.

Ringrazio tutte le persone che mi hanno dimostrato stima e affetto per le scritte apparse lungo la Mingardina – fa sapere Scarpitta -. Per l’autore (o autori) provo solo un senso di pietà e compassione. Sarebbe troppo semplice fermare questa grande macchina del risanamento e della legalità con una bomboletta spray. L’obiettivo dell’Amministrazione comunale di Camerota non cambia. La nostra missione resta immutata. Nessuno può smuoverci o farci cambiare idea o addirittura farci compiere un solo passo indietro. Camerota ormai viaggia a ritmi altissimi“.

Scarpitta ringrazia anche “chi si è preso la briga di cancellarle quelle scritte. Gesto nobile e molto apprezzato“.

Stamattina – prosegue – ho deciso di compiere un viaggio attraverso una parte dei cantieri attivi presenti attualmente sul territorio di Camerota. Altri partiranno nel breve tempo; altri ancora subito dopo la fine della stagione estiva. Ciò che è accaduto resta uno spiacevole ricordo ma va a rafforzare il processo partito con la squadra di Terradamare; ciò che ci apprestiamo a vivere, invece, è il futuro delle generazioni che verranno. Trattiamolo con i guanti e alle chiacchiere facciamo sempre in modo che prevalgano i fatti, quelli veri e costruttivi“.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

3/7/2020 – A Camerota scritte ingiuriose contro il Sindaco. Scarpitta:”In ogni paese c’è l’1% di imbecilli”

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano