I militari della Stazione Carabinieri Forestale di Buccino hanno scoperto una discarica abusiva di rifiuti speciali a Sicignano degli Alburni.

All’interno di un terreno agricolo seminativo in località Macchitelle, i militari hanno scoperto un invaso artificiale recintato da pali in legno e rete metallica di considerevoli dimensioni con una lunghezza di circa 60 metri, larghezza fino a 25 metri e profondità media di circa 4 metri, colmo di effluenti di allevamento.

La superficie dell’invaso, realizzato mediante scavo del terreno e coperto nella parte visibile da guaina isolante, è di circa 1500 metri quadrati per un volume di 6000 metri cubi.

I Forestali hanno individuato lungo l’argine del “vascone” una tubatura in polietilene dalla quale fuoriusciva un refluo costituito da effluente zootecnico. I repentini accertamenti hanno consentito di individuare il punto di emissione della conduttura. Si tratta di un allevamento bufalino che dista diverse centinaia di metri dall’invaso e si trova nel confinante comune di Palomonte in località Sperlonga.

Le verifiche presso l’allevamento hanno consentito di tracciare la condotta e verificare con esattezza il percorso del refluo che dal sito aziendale in prossimità dei paddock, attraverso un sistema meccanico di pompe e condotte, porta i reflui zootecnici nel vascone. È emerso, inoltre, che l’invaso è di non recente realizzazione e che i reflui in esso raccolti sono illecitamente gestiti.

I militari hanno quindi provveduto a sequestrare il sistema di tubature e scarichi utilizzato per smaltire i reflui oltre che l’intero invaso e denunciato il responsabile.

– Claudia Monaco –

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*