2 thoughts on “Scandalo petrolio in Val d’Agri. Di Maio e i 5 Stelle a Viggiano contro il governo Renzi

  1. Ma che bravi questi valorosi grillini, guerrieri impavidi contro trivelle e petrolieri. In pullman di primo mattino, qualcosa tra la gita e la vacanza-premio in Val d’Agri, a cantarle per rime e versi all’abusivo di Roma e ai suoi compagni di merenda. Rappresentano 8.689.458 di voti ricevuti alle politiche del 25 febbraio 2013. Dovevano aprire il parlamento come una scatoletta e invece hanno versato l’olio e hanno fatto andare a male il tonno. Non bastavano le macchiette, i nani, le ballerine, i cappi e le scope del Carroccio, ora ci sono loro anche con il mio voto, i rappresentanti della “terza” repubblica, populisti portabandiera dei cliccatori. Che ancora non hanno capito perché sono al parlamento e ammazzano il tempo a botta di mozioni di sfiducia. Troppi giovani per essere SCHIFOSI CORROTTI, però sono sulla buona strada…

  2. Circa tremila persone hanno letto questo articolo. Tremila sono tanti, ma ancora pochi rispetto alla problematica trattata. Recuperiamo al Referendum andando a votare in massa PER IL “SI” in modo che gli GLI SCHIFOSI CORROTTI (P.e R. che si portano in giro, stampato, sulle facce di culo, un sorriso beffardo che sa soprattutto di arroganza e strafottenza) capiscano che stanno rischiando molto.
    Non portiamo il cervello all’ammasso! Diamo forza a chi non approfitta delle cariche che ricopre per arricchirsi spudoratamente (oltre a fare gli altri porci comodi) sulla salute della nostra gente, sulle bellezze, sulle vere ricchezze delle nostre terre.
    Che non ci siano riguardi e giri di parole per tenere ancora “in vita” certe scialbe figure. Che vengano spogliate di ogni carica e bene e sbattute in galera od a casa.
    Mario

Comments are closed.