Applausi e tante risate hanno riempito ieri sera il Cine Teatro Totò di Sassano in occasione del nono appuntamento con la rassegna teatrale 2017/2018 organizzata dal Comune e dall’Associazione Totò.

Ospiti del palcoscenico del teatro sassanese i bravissimi attori della Compagnia Teatrale “Sant’Arsenio…ieri, oggi e domani” che hanno portato in scena “Tonino Cardamone, giovane in pensione”, commedia in due atti del comico napoletano Paolo Caiazzo, con la regia di Luigi Biscotti e l’aiuto alla regia di Luigi Pistone.

Tonino Cardamone è uno dei personaggi interpretati da Caiazzo tra i più noti ed apprezzati dal pubblico, tanto da diventare il simpatico protagonista della commedia che diverse Compagnie, tra cui quella santarsenese, hanno scelto di prendere in prestito. Un quarantenne andato in pensione in anticipo a causa di alcuni disturbi mentali che però lo aiutano a guardare il mondo e la società che lo circonda con una razionalità e una saggezza inaspettate. Una commedia fatta di imprevisti, equivoci, gag esilaranti e diversi personaggi chiave, oltre al protagonista il cui scopo prioritario è quello di ottenere appunto la pensione di invalidità. Tonino, in quella che può sembrare una “lucida follia”, crederà addirittura di essere il Presidente del Consiglio e durante uno spot da campagna elettorale prometterà milioni di posti di lavoro tanto da dare all’ispettore dell’Inps che lo controlla la reale prova della sua infermità mentale.

Ancora una volta il pubblico del Cine Teatro Totò ha potuto trascorrere piacevoli ore regalate da una Compagnia giovane e brillante fortemente radicata sul territorio che ha dato prova di eccezionale bravura oltre che particolare verve. Presenti tra il pubblico il sindaco di Sassano Tommaso Pellegrino, l’Amministrazione Comunale e il primo cittadino di Sant’Arsenio Donato Pica.

Il prossimo appuntamento in programma al Cine Teatro Totò è per domenica 4 marzo alle ore 18.00 in compagnia dell’attore e regista valdianese Enzo D’Arco e del suo spettacolo “Voce ‘e notte”, un viaggio attraverso la canzone classica napoletana e il teatro.

– Chiara Di Miele –

 

  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*