Una serata di gioia quella vissuta ieri dalla comunità di Sassano che si è riunita in Piazza Umberto I per festeggiare i 100 anni di Gaetano Coccaro, uomo stimato da tutti, padre e nonno affettuoso, lavoratore instancabile.

Un secolo di vita trascorso tra i ricordi legati al secondo conflitto mondiale a cui prese parte partecipando alle campagne di Grecia e Albania e alla prigionia nel campo di Linz, in Austria. Una vita dedita al lavoro, prima in veste di emigrante in Venezuela e in Svizzera e poi come agricoltore nei suoi terreni di Sassano.

Vedovo, padre di Giovannina, Maria e Cono e nonno di tre nipoti, Rosanna, Eugenia e Rosario, Gaetano ha festeggiato questo felice traguardo partecipando emozionato alla Santa Messa in Chiesa Madre celebrata dal parroco don Otello Russo e poi ad una lieta serata in piazza insieme ai familiari e ai concittadini che si sono stretti intorno a lui con affetto. Dopo aver deposto una corona di alloro sul Monumento ai Caduti, il compleanno di Gaetano è proseguito con una cena all’aperto resa gioviale dalle note suonate dalla banda musicale del paese e dal figlio Cono, Maestro di musica, che parlando del padre sintetizza la sua lunga vita in poche ma semplici parole:”Onestà, lavoro, sacrificio e dedizione alla famiglia“.

Presenti ai festeggiamenti, terminati con il taglio della torta dalle numerose candeline, anche il sindaco Tommaso Pellegrino e l’Amministrazione Comunale che hanno consegnato all’arzillo Gaetano un attestato di benemerenza, così come ha fatto anche la Proloco Sassano in segno di stima e riconoscenza verso l’unico centenario del paese.

– Chiara Di Miele –

[fbvideo link=”https://www.facebook.com/ondanews.it/videos/642199749291078/” width=”700″ height=”600″ onlyvideo=”1″]


 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*