logo_cittadinanzaCittadinanzattiva, grazie di esistere! Grazie a voi stiamo raggiungendo dei risultati positivi”. Ha esordito con queste parole il sindaco di Casaletto, Giacomo Scannelli, all’incontro sul tema “Patto per la salute 2014-2016: impegni e scadenze” di ieri pomeriggio, tenutosi presso l’Aula Magna dell’ospedale “Immacolata” di Sapri.

Durante la giornata è stata inaugurata la sede della Rete TDM, coordinata da Vincenzo Lovisi, con la benedizione di Don Mario Rocco e il taglio del nastro alla presenza del direttore sanitario Maria Ruocco e del sindaco di Sapri Giuseppe Del Medico.

Ha suscitato favorevole impressione la decisione improvvisa del commissario Joseph Polimeni di visitare alcuni reparti dell’Ospedale, visita alla quale hanno partecipano anche il coordinatore nazionale della Rete TDM Tonino Aceti, il segretario regionale di Cittadinanzattiva Maria Settembre, il coordinatore regionale del TDM Antonio Gambacorta e una nutrita schiera di giornalisti.

Dopo la visita ha avuto luogo la tavola rotonda sulle questioni sanitarie regionali e locali. L’incontro, moderato dal giornalista Gaetano Bellotta, iniziato con i saluti di Lorenzo Latella, coordinatore dell’assemblea territoriale di Cittadinanzattiva Sapri-Golfo di Policastro, ha registrato la partecipazione di sindaci, rappresentanti di associazioni e cittadini che hanno segnalato i vari problemi che affliggono la sanità locale.

Hanno preso parte all’incontro Antonio Gambacorta, che non ha mancato di ricordare i sacrifici subiti dai cittadini campani e Giuseppe Longo, che ha richiamato l’attenzione sull’importanza di una sede del TDM presso l’ospedale.

Le conclusioni sono state affidate a Tonino Aceti che ha ribadito la volontà di “voler essere una risorsa per la comunità e le istituzioni” e ha proposto d’integrare l’attuale sistema di monitoraggio sui territori con l’ausilio dei volontari di Cittadinanzattiva, arricchendo il punto d’osservazione della struttura regionale con gente specializzata nel monitoraggio.

– Paola Federico –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*