6 thoughts on “Sant’Arsenio: al via taglio dei pini nei giorni 4, 5 e 6 aprile. Divieto di transito in via Secchio

  1. Tranquillo, staranno gia facendo a gara a chi dovra mettere i suoi bei cartelloni inutili (ancora non capisco chi mente imprenditoriale ha interesse a buttare soldi per la propria azienda in quel tipo di pubblicità e soprattutto fatta in quel modo barbaro).
    Manutenzione?…sei pazzo, significherebbe dover programmare, organizzare, prevedere, tutte cose che esulano dalla vocazione ”del politico”..
    Dico solo che mi meraviglio che Sant’Arsenio, in cui risiedono più associazioni culturali (tante fatte da giovani) che abitanti, lascino fare al proprio sindaco uno scempio epocale.

  2. bravi…bravissimi…più che bravi…una sola domanda: ma i pali in cemento armato dell’Enel non sono più pericolosi se qualche macchina ci sbatte contro?…e se qualche cavo elettrico si stacca per il vento dal palo di cemento, non é pericoloso?…un pò di manutenzione non farebbe male a nessuno ma, certo, é più semplice tagliare…poi magari lì ci mettiamo qualche cartellone pubblicitario o qualche aiuola (che non richieda manutenzione..per carità)…anzi…poichè siamo in tema di sicurezza ed incolumità pubblica…qualche rappezzo alle strade del paese non guasterebbe…anzi..facciamo così…facciamo una bella ordinanza in cui ordiniamo a tutti i sant’Arsenesi di abbattere gli alberi nei loro giardini…così facciamo concorrenza alla pianura padana…bah…

  3. Bravo sindaco quei pini rappresentano un grande pericolo pubblico purtroppo furono piantati in un periodo che transitavano solo carri trainati da animali chi li pianta oggi e non prevede il danno che causano alle infrastrutture alle cose e alle persone con più frequenza di settant’anni fa dovrebbe pagare lui i danni successivi.Emilano quegli Alberi non dovrebbero stare li non è il loro habitat capito?

Comments are closed.