Un ragazzo disabile di 26 anni, residente a San Pietro al Tanagro, grazie al presidente della Regione Vincenzo De Luca e al dirigente del Genio Civile della Provincia di Salerno Biagio Franza, ha avuto la possibilità di poter uscire di casa con la sedia a rotelle attraverso una rampa in metallo che ha eliminato definitivamente il problema di dover ogni volta fare mille peripezie per poter scendere i sei gradini che dall’ingresso dell’abitazione consentono di poter raggiungere la strada. Lo si legge sul quotidiano La Città di Salerno.

La struttura è stata realizzata senza spendere un centesimo di denaro pubblico perchè il dirigente del Genio Civile ha sostenuto di tasca propria le spese per la pratica che ha poi consentito di installare la struttura progettata e collaudata gratuitamente dall’ingegnere Pinuccio Bove e dall’architetto Vincenzo Valisena e realizzata sempre a titolo gratuito da un fabbro di Albanella, Donato Oricchio.

Anna Varallo, madre di Francesco, ha inviato una lettera al presidente De Luca ringraziandolo per aver esaudito la sua richiesta. “Ringrazio lei – scrive la signora Varallo – e il signor Biagio Franza per esservi adoperati affinchè venisse installata una rampa di accesso per disabili alla mia abitazione, superando numerosi scogli burocratici. Tale intervento ha riempito di gioia il mio cuore di mamma e non ho altre parole per esprimere un mio sentito ringraziamento per quanto fatto, se non con una sola parola: grazie“.

La mamma di Francesco da alcuni anni stava tentando di far installare la pedana per poter rendere la vita più semplice al figlio ma per una serie di problemi non era mai riuscita a portare a termine il suo intento fino a quando non ha pensato di scrivere una lettera al presidente della Regione che ha quindi chiesto a Biagio Franza di trovare una soluzione.

– redazione –

Un commento

  1. Siamo ridotti cosi male?Per una rampetta bisogna quasi invocare la grazia Divina ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.