Si è svolto ieri pomeriggio, presso l’aula magna delle scuole elementari di Via Matteotti di Sala Consilina, l’incontro di presentazione del nuovo Piano Urbanistico comunale (P.U.C.).
Nel corso della presentazione sono stati illustrati i primi studi prodotti dall’Ufficio di Piano comunale. I cittadini e le associazione hanno avuto ed avranno modo di intervenire per proporre proprie idee al fine di implementare quanto già inserito in fase preliminare di stesura del PUC.
“Il Comune di Sala Consilina – ha spiegato l’ing. Attilio De Nigris dell’Ufficio di Piano – è dotato di un P.R.G. le cui origini risalgono alla fine degli anni ’70. Dopo svariate revisioni in sede di adozione, trova la sua approvazione agli inizi del 1984. Da quella data, le dinamiche, il contesto, i bisogni e gli interessi della comunità hanno subito profonde mutazioni, da cui ne consegue la necessità di allineare il nuovo scenario delineatosi all’oramai datato strumento urbanistico generale. Sin dal 2002 l’Amministrazione Comunale ha manifestato in più occasioni la volontà di un aggiornamento generale”.
Nel corso dell’incontro è stato fatto il quadro di quanto stabilito nello studio preliminare e sono emersi dei settori sui quali operare: intervenire nel centro storico la cui difficile accessibilità ha portato ad un progressivo abbandono e qui ad uno stato di degrado, il riuso compatibile dei beni a carattere storico ed archiettonico, la tutela della natura e del paesaggio, il potenziamento dei servizi e delle attrezzature presenti; dare vita ad un’integrazione tra il cuore commerciale cittadino e le esistenti aree produttive artigianali; il potenziamento delle aree di accesso a sud e a nord.
Per quanto riguarda la viabilità, le azioni dovranno essere rivolte: o sull’opportunità offerta dalla rete stradale secondaria esistente per decongestionare l’abitato dal traffico pesante; o alla previsione del nuovo svincolo autostradale per il comune, o ad un più articolato sistema del trasporto pubblico.
Ai lavori, moderati dal giornalista Pasquale Lapadula, sono intervenuti il sindaco Gaetano Ferrari, l’assessore comunale all’urbanistica Giuseppe Ferricelli, Raffaele Accetta, presidente della Comunità Montana Vallo di Diano, Michele Rienzo, responsabile dell’Agenzia di Innovazione e Ricerca Territoriale Comunità Montana Vallo di Diano, Attilio de Nigris, coordinatore dell’Ufficio Unico di Piano e l’avv. Marcello Feola, già assessore all’Urbanistica della Provincia di Salerno.

– Erminio Cioffi – ondanews –

Commenti chiusi