https://c1.staticflickr.com/5/4264/34514634054_a98f1e9eb9_c.jpgL’inciviltà di alcune persone non ha limiti e raggiunge anche l’alta quota, come nel caso del ritrovamento di diverse onduline di amianto rinvenute da due componenti dell’associazione “Bike in tour”, Francesco Paternoster e Palmiro Campiglia.

I due ciclisti, durante un’escursione in località Sito Alto, raggiunta la quota di circa 950 metri sul livello del mare, a circa 500 metri di distanza dalla cima del monte dove si trova il santuario dedicato alla Madonna di Sito Alto, nel territorio di Sala Consilina, si sono imbattuti in una decina di pannelli di eternit, abbandonati da qualcuno lungo un piccolo sentiero sterrato.

I pannelli erano nascosti dalla fitta vegetazione che si trova in quella zona.










Per rendere pubblico lo scempio ambientale i due cicloamatori hanno pubblicato sulla loro pagina Facebook le foto dei pannelli ritrovati.

Purtroppo non è la prima volta – ha dichiarato Palmiro Campiglia – che ci ritroviamo davanti a scempi ambientali di questo tipo. Come associazione Bike in Tour siamo molto sensibili alle tematiche ambientali e continueremo a denunciare pubblicamente situazioni come questa”.

– Erminio Cioffi –


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*