Lanciata il 24 aprile scorso, “Grida dall’anima” è l’iniziativa con la quale l’associazione “I Ragazzi di San Rocco Onlus” di Sala Consilina vuole stanare le parole e i pensieri poetici elaborati nel tempo sospeso della pandemia. L’obiettivo è quello di curare la pubblicazione di un’antologia della creatività poetica maturata nella cattività alla quale siamo stati costretti nei mesi scorsi.

Si tratta della V edizione dell’iniziativa, dopo quelle del 1995, del 2002, del 2004 e del 2007.

Per rilanciare l’iniziativa ed invitare i poeti nascosti e i cultori della parola poetica ad inviare i loro componimenti, “I Ragazzi di San Rocco” hanno elaborato un cortometraggio in modalità lockdown, con la regia di Katia Luciano, socia del sodalizio ma soprattutto professionista del mondo cinematografico.

Con “Grida dall’anima” l’associazione “I Ragazzi di San Rocco Onlus” vuole favorire la valorizzazione dei talenti che hanno scelto la scrittura poetica come propria forma espressiva e comunicativa, indipendentemente dal valore letterario delle composizioni, la cui ricerca non è l’obiettivo dell’iniziativa.

Il concorso è rivolto ad autori senza limiti d’età e si può partecipare con diverse composizioni, fino a 5. Le opere devono essere originali e inedite. I testi deve essere inviati entro la fine di maggio esclusivamente via posta elettronica all’indirizzo associazione@ragazzidisanrocco.org , indicando nell’oggetto “Grida dall’anima 2020”.

– Chiara Di Miele –

Sala Consilina: il cortometraggio de "I Ragazzi di San Rocco" per promuovere il concorso "Grida dall'anima"

Sala Consilina: il cortometraggio de "I Ragazzi di San Rocco" per promuovere il concorso "Grida dall'anima"

Pubblicato da Ondanews.it su Domenica 17 maggio 2020

Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*