Il sindaco di Monte San Giacomo, Raffaele Accetta, l’Amministrazione comunale e il Nucleo di Protezione Civile scrivono una lettera di gratitudine ai concittadini in vista della fase della ripartenza nel corso dell’emergenza sanitaria da Covid-19.

Desideriamo rendere nota a voi tutti la nostra gratitudine nei confronti di quanti, in forma palese o anonima, hanno voluto dare un contributo per sostenere la nostra comunità in questo momento – si legge nella lettera -. In particolare, il nostro sentito grazie va ai nostri connazionali residenti all’estero, alla famiglia Percontino in ricordo dei loro genitori Nicola e Angelina e ai soci del Monte San Giacomo Club di Hoboken, per la generosa donazione in favore del nostro Nucleo di Protezione Civile“.

Questo momento di crisi sanitaria, economica e sociale sta mettendo a dura prova il mondo: siamo tutti uniti in questa battaglia senza precedenti – continuano gli amministratori e i volontari di Protezione Civile -. Nei dibattiti di questi mesi abbiamo spesso sentito la frase ‘nulla sarà come prima’. Forse non lo sarà, per la mutata consapevolezza della fragilità dei nostri equilibri abituali. Di certo, una cosa non cambierà mai: il rapporto profondo, continuo, incessante, di affetto e solidarietà che lega la nostra Monte San Giacomo e noi tutti a chi è lontano, ma quanto mai vicino. Questa terribile pandemia ha rafforzato ancor di più, se possibile, quel legame che ci fa sentire sempre una sola, unica, grande comunità, indipendentemente dal posto in cui viviamo. E questo gesto lo ha dimostrato ancora una volta“.

La gratitudine del primo cittadino, degli amministratori e dei volontari è espressa appieno nella frase conclusiva della lettera:”A questi nostri concittadini, va il nostro più sentito GRAZIE. Lontani ma vicini, per abbracciarci il più presto possibile“.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*