Ieri, in seguito ad una celere attività di indagine, i Carabinieri della Stazione di Sala Consilina, coordinati dalla locale Compagnia, diretta dal Capitano Emanuele Corda, hanno denunciato in stato di libertà un 30enne di Sala Consilina, ritenuto responsabile del danneggiamento, avvenuto il 3 settembre scorso, della nicchia in cui è contenuta la statua della Vergine nella chiesa della Madonna di Loreto in via Tempe.

Era stato danneggiato il vetro della nicchia e i vasi portafiori che si trovavano davanti all’effigie della Madonna di Costantinopoli.

Il ragazzo, già noto alle Forze dell’Ordine, è stato identificato in seguito alla visione delle immagini di videosorveglianza poste sul luogo in cui sono stati commessi gli atti vandalici ai danni della chiesa.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato

4/9/2015 – Sala Consilina: atto vandalico ai danni della chiesa dedicata alla Madonna di Loreto


 

 

6 Commenti

  1. uno che commette questi gesti sicuramente ha dei problemi sperò che gli serva da lezione!!!!!

  2. Vogliamo nome e cognome!

  3. ………..:::. Che schifoso………………….Sputati in faccia

  4. Schifoso mettiti vergogna!

  5. Non aveva a che pensare.. stu chiarfusu!!! Dovrebbero renderlo pubblico… sto poverino.. tanto ce la privacy…

  6. Ora vedremo come ripaghera’ i danni e che venga messa la sua foto sui manifesti di tutta Sala Consilina (sempre a sue spese) con la scritta PERSONA INCIVILE. Solo facendoli vergognare questi parassiti
    forse si riuscirà a correggerli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.