Cane precipitato in un dirupo tratto in salvo da coraggiosi volontari.

Protagonisti della vicenda a lieto fine sono i volontari dell’Associazione F.A.T.A. Onlus di San Pietro al Tanagro e della Protezione Civile Vallo di Diano di Padula che domenica scorsa hanno salvato un bellissimo esemplare di segugio disperso sulle pareti a ridosso del fiume Sammaro, nel territorio di Sacco.

Il cane si era notevolmente allontanato dalla zona di caccia precipitando poi in un dirupo di circa 60 metri e, non potendo più risalire, è stato localizzato grazie al radiocollare che indossava che consente il rilievo gps della sua posizione.

I proprietari, dopo aver individuato l’animale, si sono resi conto che la zona era talmente impervia da non consentire il recupero con i normali mezzi e conoscendo i volontari di San Pietro al Tanagro e di Padula  che abitualmente fanno attività in ambienti simili, hanno contattato i responsabili e chiesto loro aiuto. La risposta è stata immediata e gli operatori specialisti su fune, dopo aver attentamente valutato la situazione e le condizioni di sicurezza, hanno proceduto al recupero dell’animale utilizzando manovre ampiamente rodate in anni di esperienza.

Dopo le operazioni di recupero, i proprietari hanno potuto riabbracciare l’amato cane in buone condizioni di salute.

– Filomena Chiappardo –



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.