Da diversi giorni le abitazioni di alcune zone di Caggiano, soprattutto del centro storico, si trovano con i rubinetti a secco e la popolazione sta vivendo un forte disagio per la mancanza d’acqua.

“Ho inviato una richiesta alla Regione Campania affinché intervenga prontamente a risolvere questi disagi. L’acqua non deve mancare nelle abitazioni dei cittadini – dichiara il Sindaco Giovanni Caggiano Invierò una richiesta anche alla Prefettura di Salerno per cercare di superare le problematiche relative alla gestione dell’impianto di sollevamento in Località Mattina, che si sono protratte già per troppo tempo”.

Intanto gli operai della centrale idrica di Caggiano continuano a presidiare la struttura senza gestire l’erogazione dell’acqua, non garantendo così il regolare funzionamento dell’impianto.










“Dopo vari incontri e tempo trascorso senza avere risposte, abbiamo inoltrato un comunicato alla Regione Campania e ai Comuni interessati per segnalare il nostro presidio a porte aperte dell’impianto, ma senza gestirlo e purtroppo non effettuando le opportune manovre non arriva l’acqua nelle abitazioni – dichiara Francesco Simbolo, operaio – Se la Regione non prende gli opportuni provvedimenti, noi continueremo solo a presidiare l’impianto”.

-Rosanna Raimondo-

Un commento

  1. Vincenzo says:

    IL MIO COMMENTO IN RIGUARDO L’ACQUEDOTTO SANT’ANTUONO è il seguente,sdoppiare il servizio. La rete cittadina al privato, Mentre la rete intracomunale resti pure di competenza regionale. Un commento qualsiasi ,non è un qualsiasi commento

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*