Arriva un chiarimento da parte del Ministero della Salute che ha fatto sapere che, sulla base del DPCM dello scorso 2 marzo, nelle attività dei servizi di ristorazione il consumo al tavolo è consentito per un massimo di 4 persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi, anche in zona bianca.

Dunque, anche sulla base delle nuove Linee Guida delle Regioni e delle Province autonome approvate dal Ministero, si continuerà a stare seduti a tavola in un massimo di 4 persone per motivi di sicurezza e prevenzione del contagio da Covid-19. Nel caso in cui si tratti invece di conviventi il limite di 4 non è obbligatorio.

Per ora, anche nelle regioni che passeranno in zona bianca, resta in vigore l’obbligo della mascherina.Si potrà pensare di toglierla all’aperto quando metà della popolazione sarà vaccinata – ha ribadito il Sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri – Ma serve buonsenso ed è chiaro che in estate la mascherina all’aperto, dove non c’è assembramento, si può mettere nel taschino“.

Da oggi, invece, è possibile pranzare e cenare all’interno dei ristoranti e consumare al bancone dei bar.

 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano