carabinieri incidente - EVIDENZA -Donna 67enne si suicida sparandosi un colpo di fucile alla testa.

L’episodio è avvenuto stanotte a Ricigliano: era da poco passata la mezzanotte quando la donna si è chiusa nella camera da letto e si è tolta la vita con un fucile da caccia.

Restano ancora sconosciuti i motivi che hanno spinto la donna, vedova e che viveva in casa da sola, all’estremo gesto.

Una scena agghiacciante quella che si è presentata davanti agli occhi della sorella, accorsa nella camera da letto a seguito del rumore causato dagli spari del fucile regolarmente detenuto e provenienti dalla stanza accanto.

Sul posto sono giunti immediatamente i sanitari del 118, i quali non hanno potuto fare altro che accertare il decesso della donna, e i Carabinieri della stazione di San Gregorio Magno diretti dal maresciallo Santo De Rosa.

Dopo i rilievi del caso da parte dei Carabinieri, la salma della 67enne è stata trasportata presso l’obitorio dell’Ospedale “San Francesco d’Assisi” di Oliveto Citra, dove stamane è stato effettuato l’esame esterno sulla salma che ha confermato l’ipotesi di suicidio.

Dolore e sgomento, dunque, tra i cittadini della piccola comunità di Ricigliano per la morte della 67enne, stimata e conosciuta da tutti in paese.

– Mariateresa Conte –


 

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano