Il Nucleo Carabinieri Cites di Salerno ha provveduto al sequestro di resti ossei di un cetaceo marino al fine di proteggerli da azioni di sciacallaggio e indebita rimozione.

I resti si trovavano a Montecorice presso l’arenile della spiaggia “Ripe Rosse” ed il recupero è stato effettuato con l’ausilio dei medici veterinari dell’Asl.

Gli stessi reperti sono stati trasportati presso il deposito del Museo vivo del Mare, a Pollica, dove saranno conservati in custodia giudiziaria.

Sarà cura del Dipartimento di medicina veterinaria dell’Università degli Studi di Napoli Federico II la definitiva identificazione della specie a cui appartiene l’esemplare.

La confisca definitiva da parte dell’Autorità giudiziaria permetterà che l’esemplare venga destinato a fini scientifici, didattici e divulgativi.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*