Il Reddito di inclusione è il nuovo sussidio contro la povertà la cui domanda potrà essere presentata da domani, venerdì 1 dicembre, e verrà erogato da gennaio 2018 sulla nuova Carta Rei. Il sindaco di Teggiano Michele Di Candia e l’assessore alle Politiche Sociali Marisa Federico rendono noto ai cittadini che presso l’Ufficio dei Servizi Sociali del Comune è possibile ricevere informazioni già a partire da domani e sarà anche possibile redigere e presentare la domanda.

L’assessore Federico tiene a precisare che il Reddito di inclusione rappresenta un sostegno e un valido aiuto per le famiglie e le persone in situazioni di difficoltà. Per l’erogazione sono state individuate alcune fasce di popolazione individuate tra le più bisognose. I beneficiari sono individuati tra i nuclei familiari con figli minorenni, figli con disabilità (anche maggiorenni), donna in stato di gravidanza o componenti disoccupati che abbiano compiuto 55 anni. Possono richiedere il Reddito di inclusione cittadini italiani, cittadini comunitari, familiari di cittadini italiani o comunitari, non aventi la cittadinanza in uno Stato membro, titolari del diritto di soggiorno o diritto di soggiorno permanente, cittadini stranieri in possesso del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo, titolari di protezione internazionale (asilo politico, protezione sussidiaria) che siano residenti in Italia da almeno due anni al momento della presentazione della domanda.

I beneficiari sono individuati anche sulla base dell’ISEE e delle sue componenti reddituali e patrimoniali. Per accedere il nucleo familiare deve essere in possesso congiuntamente di un valore ISEE in corso di validità non superiore a 6mila euro, un valore ISRE (l’indicatore reddituale dell’ISEE diviso la scala di equivalenza) non superiore a 3mila euro, un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20mila euro e un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti) non superiore a 10mila euro (ridotto a 8mila euro per la coppia e a 6mila euro per la persona sola). Nessun componente del nucleo deve percepire prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego (NASpI) o di altro ammortizzatore sociale di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria, possedere autoveicoli o motoveicoli immatricolati la prima volta nei 24 mesi antecedenti la richiesta (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità) e navi e imbarcazioni da diporto.

Il beneficio economico sarà proporzionale alla differenza tra il reddito familiare e una soglia, che è anche la soglia reddituale d’accesso. Al reddito familiare si sottraggono le spese per l’affitto (fino a un massimo di 7mila euro, incrementato di 500 euro per ogni figlio convivente successivo al secondo, come avviene per l’ISEE) e il 20% del reddito da lavoro dipendente (fino ad un massimo di 3mila euro, come avviene per l’ISEE). La soglia è pari per un singolo a 3mila euro e riparametrata sulla base della numerosità familiare per mezzo della scala di equivalenza dell’ISEE. In sede di prima applicazione, la soglia è considerata al 75%. Il beneficio per ogni nucleo familiare non potrà essere superiore all’assegno sociale (valore annuo 5.824 euro, ovvero circa 485 euro al mese). Il beneficio economico è concesso per un periodo massimo di 18 mesi e non potrà essere rinnovato prima di 6 mesi. In caso di rinnovo, la durata è fissata in 12 mesi.

La domanda va presentata dall’interessato o da un componente del nucleo familiare presso l’Ufficio dei Servizi Sociali del Comune di Teggiano (0975 587828). Il Comune raccoglie la domanda, verifica i requisiti di cittadinanza e residenza e la invia all’Inps entro 10 giorni lavorativi dalla ricezione e nel rispetto dell’ordine cronologico di presentazione. L’Inps, entro i successivi 5 giorni verifica il possesso dei requisiti e, in caso di esito positivo, riconosce il beneficio. Il versamento del beneficio è condizionato all’avvenuta sottoscrizione del Progetto personalizzato e decorre dal mese successivo alla richiesta, viene erogato mensilmente attraverso una Carta di pagamento elettronica (Carta REI) che è gratuita e funziona come una normale carta di pagamento elettronica.

Per informazioni, per la compilazione e presentazione della domanda, rivolgersi all’Ufficio dei Servizi Sociali del Comune di Teggiano.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano