I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia di Sala Consilina, diretti dal Capitano Paolo Cristinziano, hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per sequestro di persona e rapina nei confronti di due uomini e una donna.

I tre arrestati sono considerati gli autori della rapina avvenuta il 6 novembre 2019 ai danni del “Motel Tempio” di Polla, quando due individui armati di pistola e con il volto coperto, dopo essersi introdotti all’interno dei locali, avevano immobilizzato con alcune fascette un dipendente per poi fuggire con un’ingente somma di denaro e tabacchi. Dopo la rapina, i due si erano dileguati a piedi nelle vie adiacenti facendo così perdere le loro tracce.

L’attività investigativa, coordinata dalla Procura di Lagonegro, avviata nell’immediatezza e riattualizzata negli ultimi mesi dai Carabinieri della Sezione Operativa, si è concentrata sulla visione dei filmati delle telecamere presenti all’interno dell’esercizio commerciale che hanno consentito di acquisire informazioni importanti sul modus operandi e sull’abbigliamento indossato dai due rapinatori.

Quanto raccolto è stato poi integrato con accertamenti di natura tecnica, autorizzati dalla Procura della Repubblica di Lagonegro, che hanno consentito di individuare l’intero gruppo criminale, composto oltre che dai due esecutori materiali anche da altri due complici, tra cui una donna. Questi ultimi, nella circostanza, si erano occupati di fornire supporto logistico oltre alle informazioni necessarie per compiere la rapina.

Al momento è in atto la ricerca del quarto destinatario della misura che risulta irreperibile. I provvedimenti hanno interessato una 35enne domiciliata a Sant’Arsenio e due fratelli di Polla, di 38 e 39 anni, attualmente detenuti per altri reati.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

6/11/2019 – Rapina al bar del Motel di Polla. Armati, fuggono con il bottino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*