I Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Potenza hanno dato esecuzione alla misura cautelare della custodia in carcere, emessa dal Gip del Tribunale di Potenza, nei confronti di due uomini di 40 e 41 anni, Roberto Moreo e Giovanni Caggianelli, residenti a Cerignola nel Foggiano, gravemente indiziati di due rapine in banca a mano armata, furto di due auto utilizzate per compiere i colpi e detenzione illegale di armi da fuoco.

La prima rapina è stata consumata nella città di Potenza il 5 aprile del 2019 intorno alle ore 10.30. I due uomini, con il volto coperto da maschera, parrucca e occhiali da sole, nonché con berrettino e sciarpa, si erano introdotti all’interno della filiale della banca Credem minacciando i dipendenti e facendosi consegnare 5mila euro per poi allontanarsi repentinamente e far perdere le loro tracce.

Le indagini, svolte con grande professionalità dai Carabinieri, che hanno ricostruito tassello dopo tassello l’attività criminosa, hanno consentito, in un primo momento, di mettere in relazione tale evento con il ritrovamento effettuato lo stesso giorno dai Carabinieri della Stazione di Tito di una Fiat Uno abbandonata, risultata essere stata rubata due giorni prima nel comune di Bisceglie, in provincia di Bari.

Gli approfondimenti investigativi, tra i quali la capillare acquisizione delle immagini registrate dai sistemi di videosorveglianza presenti nella città di Potenza da parte dei Carabinieri, hanno consentito di accertare che il veicolo ritrovato era proprio quello utilizzato dai rapinatori per la fuga.

Le successive indagini, sviluppate anche attraverso intercettazioni ambientali, telefoniche e telematiche, nonché l’analisi di tabulati telefonici e delle immagini video, hanno consentito di acquisire gravi indizi di colpevolezza nei confronti di Moreo e Caggianelli per la rapina commessa a Potenza e un’altra consumata il 7 giugno dello stesso anno presso una Filiale della Banca Popolare di Bari a Lesina, in provincia di Foggia.

Sono stati poi raccolti ulteriori indizi a carico dei due relativi ai furti di due auto, la Fiat Uno e una Fiat 500 L, e alla detenzione e porto illegale di armi da fuoco.

– Paola Federico –


  • Articolo correlato

5/4/2021 – Armati di taglierino rapinano una banca al centro di Potenza e fuggono a piedi col bottino

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*