Un gioco finito molto male quello che ha visto come vittima un 14enne di un piccolo paese cilentano. Come scrive il giornalista Vincenzo Rubano sul quotidiano “La Città di Salerno“, i fatti sono accaduti in un garage dopo una cena tra amici. Alcuni ragazzi, forse inizialmente per scherzo, hanno puntato la pistola del compressore all’altezza del sedere del minorenne soffiando l’aria e per questo motivo gli hanno perforato l’intestino.

Inizialmente il giovane ha insultato gli amici, poi è rientrato a casa nonostante i dolori al ventre, non ha raccontato l’accaduto ai genitori per vergogna ed è andato a letto. I dolori però sono proseguiti facendosi sempre più lancinanti, così i familiari lo hanno accompagnato d’urgenza in ospedale e qui lo sventurato ragazzo ha spiegato del gioco della sera prima. E’ stato operato d’urgenza e ricoverato in seguito in Rianimazione. Non sarebbe in pericolo di vita ma le sue condizioni sono critiche.

I Carabinieri indagano sulla vicenda coordinati dalla Procura per i minorenni. Bisognerà ricostruire l’accaduto e accertare le responsabilità di chi era presente nel garage. I ragazzini si sarebbero giustificati dicendo che si è trattato di uno scherzo e che non volevano far del male al loro amico.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*