Gli agenti della Polizia di Stato hanno arrestato in flagranza di reato una persona ritenuta responsabile di lesioni e resistenza a Pubblico Ufficiale.

In particolare gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso, ieri, a seguito di una chiamata al Numero Unico di Emergenza 112 sono intervenuti presso un supermercato cittadino della zona della lungo Irno. 

Giunti sul posto gli agenti hanno sorpreso un giovane che all’interno del supermercato pretendeva di non pagare una bottiglia di birra giustificandosi di non avere il denaro necessario per acquistarla. Inoltre ha iniziato ad inveire e minacciare uno degli addetti del supermercato.

L’equipaggio della Volante ha proceduto all’identificazione dell’uomo che tuttavia ha reagito scompostamente andando in escandescenza, minacciando ed oltraggiando la Polizia con frasi ingiuriose. Subito dopo lo stesso giovane, di robusta corporatura e di alta statura, ha provato a guadagnarsi la fuga spintonando gli agenti ma è stato bloccato immediatamente sul posto dalla pattuglia intervenuta.

Nelle fasi della violenza agita contro le Forze dell’Ordine ha collaborato anche un altro agente della Polizia di Stato che libero dal servizio si trovava già all’interno del supermercato al momento dei fatti. Uno degli agenti ha riportato delle leggere contusioni.

L’uomo è stato accompagnato in Questura ed identificato per I.A., 20enne di nazionalità nigeriana con numerosi precedenti penali ed irregolare sul territorio nazionale.

All’esito degli accertamenti l’uomo è stato arrestato per i reati di resistenza e lesioni e posto a disposizione del Magistrato del Pubblico Ministero che ne ha disposto il trasferimento in carcere in attesa del rito di convalida.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*