Si è tenuta stamane, presso il salone “Monsignore Bruno Schettino” della chiesa Sant’Alfonso Maria de’ Liguori a Padula, la presentazione del progetto “Un Giorno da Certosino – Il tuo paese in tre minuti” promosso dalla Cooperativa Sociale “Il Sentiero Onlus” con il sostegno della Regione Campania.

“Un Giorno da Certosino” è un concorso video rivolto agli studenti delle scuole secondarie di I e II grado di tutta la Campania.

“Ti racconto il mio Paese in tre minuti” sarà la traccia del concorso: gli alunni dovranno raccontare il patrimonio artistico e culturale di un paese di appartenenza o di altre città campane. Un’idea nata all’indomani del difficile periodo della pandemia che ha visto i ragazzi limitati, purtroppo, nella libertà.

Per realizzare il progetto i giovani dovranno uscire, informarsi, relazionarsi con amministratori e Pro Loco e raccogliere il materiale giusto per raccontare il posto scelto. Il video dovrà essere inviato entro il 15 novembre mentre il 19 novembre saranno pubblicati tutti i video sul sito della Cooperativa “Il Sentiero”.

Dal 20 novembre saranno aperte le votazioni: la giuria sarà composta da tecnici e dal 30% dal pubblico social. L’11 dicembre in Certosa a Padula, infine, si terrà la giornata conclusiva con la premiazione dei vincitori. Il primo premio sarà di 2 mila euro e servirà per acquistare materiale informatico utile alla scuola.

Presenti alla conferenza stampa di presentazione, tra gli altri, il parroco don Vincenzo Federico, il Presidente della Cooperativa Fiore Marotta, il sindaco di Padula Paolo Imparato, i consiglieri regionali Tommaso Pellegrino e Corrado Matera, l’assessore regionale all’Istruzione Lucia Fortini, il Dirigente scolastico dell’Istituto Omnicomprensivo di Padula Pietro Mandia e l’associazione Giornalisti del Vallo di Diano con il segretario Pierino Cusati, il Vicepresidente Pino D’Elia e il Presidente Rocco Colombo.

Saluti istituzionali affidati a don Vincenzo e al sindaco Imparato.

“Raccontare in 3 minuti un paese può dare ai ragazzi l’orgoglio, il senso di appartenenza e far conoscere le loro modalità di relazione ha affermato l’assessore Fortini – Le scuole non ci deluderanno perché ‘buttano il cuore sempre oltre l’ostacolo’ e questo anno appena trascorso, tra diverse difficoltà, lo testimonia”.

“Don Vincenzo ha il merito – ha affermato invece il consigliere Pellegrino – di coinvolgere tante persone con progetti che riguardano il futuro. In un’ epoca come questa è un segnale concreto di vicinanza alle realtà sociali”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano