È partita ufficialmente ieri pomeriggio, presso la chiesa “San Marco Evangelista” a Licusati, frazione del Comune di Camerota, la VII edizione del “Premio Internazionale Nassiriya per la Pace”, organizzato dall’associazione Culturale Elaya.

Quest’anno l’ambito riconoscimento è stato assegnato, nel corso di una seduta straordinaria, all‘ambasciatore d’Italia nella Repubblica Democratica del Congo Luca Attanasio e a sorpresa anche alla moglie Zakia Seddiki, per l’importante sostegno che quotidianamente mettono in campo, insieme ad altri volontari dell’associazione “Mama Sofia” a favore dei tanti bambini congolesi bisognosi.

A fare gli onori di casa è stato il Presidente dell’Associazione Elaya Vincenzo Rubano, entusiasta della presenza dell’ambasciatore Attanasio.

“Il nostro intento è di far conoscere le storie di uomini e di donne che fanno bene all’Italia ha dichiarato Rubano – e che portano in alto il nome della Nazione. La storia dell’Ambasciatore Attanasio, infatti, ci rende orgogliosi di essere italiani perché sono tante le iniziative che l’Ambasciata compie per rendere migliore la vita del popolo congolese”.

Alla consegna del Premio non sono mancati i ringraziamenti della coppia premiata a favore dell’associazione Elaya.

Attanasio ha inoltre descritto la situazione in cui versa il Congo: “Tutto ciò che noi in Italia diamo per scontato – ha affermato l’ambasciatore – non lo è in Congo che è una Nazione simile a un gigante per le tante potenzialità che ha ma con i piedi fragili. Il ruolo dell’ambasciata, dunque, è quello di stare vicino agli italiani che sono in Congo. Tanti infatti sono gli appelli che lanciamo per il raggiungimento della pace”.

Un ringraziamento particolare è poi arrivato dalla moglie Zakia Seddiki che a sorpresa è stata premiata.

“Non si può essere ciechi davanti a situazioni difficili che hanno come protagonisti i bambini – ha dichiarato Seddiki – è necessario agire per dare loro un futuro migliore. Cerchiamo di ridisegnare il mondo”.

Presente all’incontro anche il vicesindaco di Camerota Giovanni Saturno che ha ringraziato l’associazione Elaya per l’ottimo lavoro svolto e il vicepresidente della Provincia Carmelo Stanziola che durante il suo intervento ha sottolineato come il Premio Nassiriya si basi su tre principi fondamentali: Pace, Famiglia e Solidarietà, tre elementi importanti menzionati anche da don Antonio Toriello nel corso dell’omelia.

– Maria Emilia Cobucci –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.