E’ stato sottoscritto nel pomeriggio di ieri il Protocollo d’Intesa tra il Comune di Polla e le associazioni del territorio per il coordinamento delle attività e le modalità di attuazione del progetto “Dea per Polla“.

L’associazione “I Ragazzi del Ponte Onlus”, l’associazione “Strapollese”, la Pro Loco, l’associazione “Tempo e Memoria”, l’associazione “Sant’Antuniello”, l’associazione “Elogium”, “I Nicolini” e “Lilium” hanno donato tre defibrillatoli semiautomatici da mettere in alcuni punti strategici del paese.

Come da accordi i defibrillatoli saranno installati in Pizza Monsignor Antonio Forte, al Convento di Sant’Antonio e al Centro Sociale Don Bosco.

Finalmente raggiungiamo questo traguardo importante grazie all’iniziativa di alcune associazioni che ci tengono al proprio paese – sottolinea l’assessore Maria CitarellaHanno voluto donare questi tre defibrillatori e hanno organizzato dei corsi per la formazione del personale addetto all’uso di questi strumenti salvavita. A breve verranno installati nei luoghi indicati nel Protocollo. Siamo veramente soddisfatti anche perché le associazioni che lavorano a Polla sono tante e in questo ultimo periodo lo fanno anche con grande sinergia. Spero che questa collaborazione possa essere utile anche per altre iniziative”.

L’idea è nata da un nostro associato e ha visto il coinvolgimento di tutte le altre associazioni – dichiara il presidente dell’associazione “I Ragazzi del Ponte Onlus” Federico CurcioOltre ad aver donato questi defibrillatori al comune di Polla e aver fatto qualcosa di socialmente utile per la comunità, un’altro aspetto importante è il fatto che per la prima volta siamo riusciti a fare rete tra le associazioni. Abbiamo abbandonato il campanilismo negativo proiettandoci verso qualcosa di assolutamente positivo”. 

– Annamaria Lotierzo – 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*