Continua la battaglia giudiziaria da parte di Lorenzo Baselice, titolare dell’azienda edile Baselice Costruzioni, dopo l’aggiudicazione definitiva ad un’altra impresa, dell’appalto per i lavori di ristrutturazione della Scuola Media De Amicis di Polla. L’importo della gara ammonta a circa 3 milioni di euro. La vicenda attualmente è al vaglio del Consiglio di Stato.

Baselice nei giorni scorsi ha deciso di rivolgersi alla magistratura attraverso una denuncia querela presentata nei confronti dei soggetti coinvolti a vario titolo nella procedura di gara e negli atti compiuti successivamente. Le ipotesi di reato sono abuso d’ufficio e turbata libertà degli incanti in concorso.

Nelle 11 pagine della denuncia oltre alle presunte irregolarità nella gara di appalto viene posta all’attenzione della Procura la vicenda relativa alle “gravi carenze – si legge testualmente –  in termini di sicurezza dell’immobile ove dovrebbe essere temporaneamente trasferita la scuola elementare”. Secondo il firmatario della denuncia l’immobile dell’ex distretto sanitario di Polla “non garantisce le condizioni di sicurezza, sotto il profilo sismico, per allocare una comunità scolastica, anche a titolo provvisorio”.

“Mi auguro che la magistratura faccia luce su questa vicenda – ha dichiarato Lorenzo Baselice – perchè ci sono moltissimi aspetti che non sono chiari, come ad esempio quello del sollevamento dall’incarico da parte del sindaco del Responsabile dell’Area Tecnica del Comune di Polla che in una sua relazione aveva evidenziato l’esistenza di criticità strutturale e vulnerabilità antisismica dell’immobile in questione. Copia della denuncia la invierò anche all’Autorità Nazionale Anticorruzione“.

– Erminio Cioffi –


  • Articolo correlato:

06/4/2017 – Polla: trasferimento scuola “De Amicis” e scarsa sicurezza. Giuliano risponde a D’Arista


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*