Polla: la Banca Monte Pruno consegna apparecchiature elettromedicali e arredi all’ospedale “Luigi Curto”









































Si è tenuta questa mattina, presso l’ospedale “Luigi Curto” di Polla, la cerimonia di consegna di arredamenti e delle apparecchiature elettromedicali al reparto di Urologia e al reparto di Neurologia da parte della Banca Monte Pruno.

In particolare al reparto di Urologia, diretto dal dottor Domenico Rubino, sono stati dati 7 televisori a led e l’impianto tv munito di cavi e portatori di segnali, mentre al reparto diretto dal primario Pietro Greco sono stati donati due letti elettrici con due schermi multiparametrici per l’assistenza alle persone colpite da ictus e un carrello portacartelle.

E’ una giornata particolare perché vede uno degli Istituti bancari del territorio investire su questo presidio ospedaliero – dichiara il Direttore Generale della Banca Monte Pruno Michele AlbaneseQuesto serve per dimostrare ancora una volta che l’ospedale c’è e funziona. Abbiamo donato due lettini al reparto di Neurologia per far in modo che questo reparto sia autonomo. Siamo orgogliosi di poter dare un forte segnale. Si deve fare di meglio e dove la politica non arriva cercheremo di farlo noi con i modi che abbiamo usato”.











Questo è un modo per esserci – chiarisce il direttore sanitario Luigi Mandia Il nostro territorio è vicino a ideali e culture che sono importanti in un momento di difficoltà economica e si esprimono dando contributi importanti. La Banca Monte Pruno ci ha onorato in una maniera unica perché ci consente di dare assistenza moderna a tutti coloro che hanno problemi di ictus e avviare un discorso di I livello”.

Presente alla cerimonia anche il primo cittadino di Polla Rocco Giuliano che ha ringraziato la Banca Monte Pruno per le attrezzature donate al presidio ospedaliero e ha sottolineato l’importanza di riportare il Curto alla grandezza di cui godeva un tempo.

– Annamaria Lotierzo –

 



































Un commento

  1. A voglia a regalare attrezzature che mai sapranno usare…. per loro anche se stai morendo stai sempre bene … complimenti

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*