Una storia a lieto fine quella che ha visto il suo epilogo questa mattina a Petina.

Due giovani di Roccadaspide, un 25enne e un 21enne, ieri pomeriggio a bordo di una Fiat Panda hanno raggiunto il Monte Alburno in località Acquafredda e successivamente si sono incamminati, attraverso percorsi montani, alla ricerca di tartufi. 

Dopo circa tre ore, hanno comunicato telefonicamente ai propri familiari di essersi smarriti e di non trovare la via del ritorno. Congiunti e amici, dopo un vano tentativo di ricerca messo in atto autonomamente e dopo aver perso il contatto telefonico con i due, hanno allertato i Carabinieri della Compagnia di Sala Consilina, coordinati dal Tenente Davide Acquaviva, che immediatamente hanno dato corso ad attive e incessanti ricerche, impiegando mezzi tecnici di localizzazione per salvare vite umane e coordinando un coeso dispositivo di militari per il pattugliamento montano dell’area interessata.

Il piano di ricerca delle persone scomparse si è laboriosamente protratto per tutta la notte grazie anche al lavoro dei Vigili del Fuoco del Distaccamento di Sala Consilina, agli ordini del Caposquadra Luigi Morello che all’alba ha richiesto l’intervento dell’elicottero dell’elinucleo dei Vigili del Fuoco di Pontecagnano Faiano.

Intorno alle ore 8.45 di questa mattina i due ragazzi sono stati rintracciati e tratti in salvo in una località montana del Comune di Ottati. I malcapitati, sottoposti anche ad una visita medica da parte dei sanitari del 118, hanno raccontato di aver trascorso la notte trovando riparo sotto la vegetazione.

– Chiara Di Miele –


 

 

Un commento

  1. Antonio De Lauso says:

    Purtroppo accade sovente che avventuri impavidi sfidano la montagna.La stessa bisogna conoscerla x non incorrere in spiacevoli inconvenienti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.