L’Asl Salerno ha realizzato una ricerca/studio per esplorare e conoscere la condizione dei nostri giovani nel periodo dell’emergenza Covid-19, i loro stati d’animo, le emozioni e le percezioni vissute.

Tale ricerca ha coinvolto un campione di oltre 6.600 alunni delle Scuole Secondarie di primo e secondo grado del territorio della Asl Salerno, di età compresa quindi tra gli 11 e i 19 anni, ai quali è stato somministrato un questionario online sull’impatto che tale emergenza ha avuto sulla loro vita e sulle loro relazioni, in tutti i suoi aspetti.

I risultati di tale indagine saranno presentati mercoledì 1° luglio, alle ore 10.00, presso la sala dell’Ordine dei Medici di Salerno, dalla dott.ssa Rosa Zampetti, direttore della UOSD Promozione della Salute dell’Asl Salerno, e dal dr. Marco Maggi, consulente educativo, alla presenza dei Vertici Aziendali, dell’Ordine dei Medici e degli operatori coinvolti nel progetto.

Dai dati sono emerse delle informazioni, in parte rilevate negli incontri avuti con gli studenti durante la didattica a distanza, attraverso webinar e video conferenze, nei Focus con i docenti, attivati con il Progetto “Spazio di orientamento e consultazione per docenti, genitori e alunni”, promosso dall’UOSD Promozione della Salute.

Le aree di indagine hanno riguardato i seguenti campi: percezione e consapevolezza personale dello stress; resilienza; situazione in famiglia; uso della tecnologia e digital divide; cyberbullismo; didattica a distanza e rapporto con i compagni; comportamenti a rischio; percezione dell’emergenza e del futuro. La ricerca ha completato e confermato quanto indagato ed emerso dagli scambi con il mondo della scuola, creando quindi le condizioni per future iniziative e programmi di intervento finalizzati a prevenire gli effetti post traumatici sui ragazzi.

– Paola Federico –

Scrivi un commento. Non saranno pubblicati commenti offensivi, diffamatori e razzisti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*