Per noi, per tutti: contro il virus Covid-19, il Vallo di Diano si mobilita con la solidarietà. Parte una raccolta fondi unica per l’acquisto di mascherine idonee a bloccare il contagio.

In supporto alla comunità del Vallo di Diano è stata avviata una campagna di raccolta fondi che permetterà il reperimento di dispositivi di protezione individuale adeguati al contrasto dell’emergenza e disponibili per tutti.

L’iniziativa supportata dalla Banca Monte Pruno, dalla Fondazione Monte Pruno e da BPER Banca ha già permesso l’emissione di un ordine di acquisto di 5000 maschere di protezione individuale.

Di fronte al crescere di giorno in giorno del numero dei contagi nella zona rossa del Vallo, per sconfiggere questo nemico invisibile e superare la grande emergenza, è scesa in campo l’Associazione Sani, che si è fatta portavoce di una necessità comune per tutti i cittadini del comprensorio e ha messo in moto la macchina della solidarietà.

È una chiamata alla partecipazione per il Vallo di Diano, ad oggi area del Salernitano in cui si registrano più casi positivi di tutta la provincia. È anche il naturale evolversi di tanti piccoli gesti di responsabilità e collaborazione che, in momenti di difficoltà come questi, rendono unite le comunità di cittadini e rinsaldano i legami ben oltre i confini dei singoli comuni. Ad oggi, infatti, all’emergenza Covid-19 che ha procurato alla comunità una serie di situazioni complesse da gestire in tempi così rapidi, si è associata anche la difficoltà a reperire le mascherine, utili per la prevenzione del contagio.

L’esigenza si è fatta più pressante di fronte ai casi di utilizzo di mascherine auto-prodotte in casa: c’è chi utilizza la carta da forno, chi le garze e la pellicola da cucina, chi sfodera addirittura la coppa del reggiseno: strumenti di inefficace barriera per la prevenzione del contagio.

A tal riguardo si è espresso anche il dottor Riccardo Marmo, promotore dell’iniziativa: “Le mascherine contribuiscono a ridurre il rischio del contagio se utilizzate diffusamente. Di fronte a questo scenario, è importante che tutti i cittadini del Vallo di Diano aderiscano alle misure di protezione individuale e collettive con l’utilizzo di tali dispositivi. Abbiamo attivato i canali per reperirli, occorre ora raccogliere i fondi per fare in modo di averne a disposizione al più presto per la collettività. Abbiamo stretto un accordo con la protezione civile, che si occuperà della logistica e la consegna ai nuclei familiari, una volta finalizzato l’acquisto”.

Nella difficile battaglia contro il contagio da Coronavirus ogni contributo fatto con entusiasmo ha un valore enorme – spiega ancora il dott. Marmo – e ogni contributo è utile e necessario per raccogliere le risorse atte a bloccare la diffusione del virus nel Vallo; ciò contribuirà a ridurre il numero di persone che necessiteranno di assistenza sanitaria. Con i bar chiusi, anche la cifra simbolica di un caffè può essere di grande aiuto. Resta inteso che è necessario continuare a seguire le disposizioni di sicurezza come il rispetto della distanza di un metro, la necessità di lavarsi le mani frequentemente e rimanere in casa”.

L’iniziativa ha come partner la Protezione Civile, sezione di Caggiano con cui si sta seguendo la fase della progettazione, acquisto e successivamente la distribuzione delle maschere.

Per sostenere l’iniziativa ecco i dati utili per la donazione:

ASSOCIAZIONE SANI

Causale: RACCOLTA FONDI “PER NOI PER TUTTI”

Coordinate bancarie BPER

IBAN: IT87V 05387 76440 000002347925

Coordinate bancarie Banca Monte Pruno

IBAN: IT38V 08784 76440 010000018936

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*