Il primo fine settimana di luglio, in coincidenza con la XXIV Conferenza generale dell’ICOM (International Council of Museum) per la prima volta organizzata a Milano (3-9 luglio 2016), il MiBACT celebrerà questa straordinaria iniziativa dando vita alla prima edizione della “Festa dei Musei”, un grande evento nazionale alla cui realizzazione concorreranno non solo i principali musei statali, ma anche tutte le realtà pubbliche e private che desidereranno aderire. Il tema che sarà al centro di questa inedita due giorni è quello del rapporto tra Musei e Paesaggi culturali. Per tale occasione, nella giornata di sabato, oltre il consueto orario ordinario, sarà prevista un’apertura straordinaria serale al costo simbolico di 1 euro, mentre per la giornata di domenica l’ingresso sarà gratuito, come ormai consuetudinariamente avviene in occasione della prima domenica del mese.

Sabato 2 luglio, la Certosa di Padula sarà aperta dalle ore 19.30 alle ore 22.30, ospitando “Lo spettacolo della Cultura nelle celle dei monaci”. Dino Innocente illustrerà la sua opera “Lettera dalla memoria”, realizzata nella cella 7, e Raffaele Iannone terrà una conversazione sulle installazioni nelle celle 15 e 16 e nel giardino della cella 25.

Domenica 3 luglio, dalle ore 10.00 alle ore 14.00, si terrà l’apertura straordinaria della prestigiosa sala della Biblioteca storica. Per l’occasione verranno esposti alcuni dei pochi volumi superstiti del patrimonio librario della Certosa. L’accesso, tramite la cinquecentesca scala elicoidale, sarà consentito a piccoli gruppi di massimo 10 persone.

Insieme ai musei del Polo museale della Campania parteciperà, inoltre, anche la Fondazione MIdA – Musei Integrati dell’ambiente con il Museo del Suolo a Pertosa, attraverso l’iniziativa “Il Patrimonio per i  bambini. Nella pelle del pianeta la nostra sopravvivenza!”.

L’appuntamento è previsto per sabato 2 luglio dalle ore 9:00 alle ore 14:00.  Saranno previste visite guidate gratuite al Museo del Suolo, dedicate ai  bambini e agli adulti, alla scoperta dei materiali, dei colori e della vita del suolo.  La visita guidata consiste in un percorso di 60 minuti per gruppi di massimo venti persone attraverso una scelta dei materiali multimediali e degli allestimenti museali sui suoli più rappresentativi della Campania, con una finestra sul “backstage” del museo, che illustra il lavoro di scavo e raccolta dei suoli esposti nel museo. L’ingresso è gratuito ed è prevista la prenotazione obbligatoria. Per maggiori informazioni è possibile rivolgersi al numero di telefono 0975/397037  – Fax 0975 397245. Oppure inviare una mail all’indirizzo marketing@fondazionemida.it.

– redazione –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*