giornata-del-ricordo-padulaTorna domenica 23 ottobre, con la sua XII edizione, “La Giornata del Ricordo”, ormai tradizionale appuntamento dedicato agli ex-allievi dell’Orfanotrofio della Certosa di San Lorenzo di Padula, in programma a partire dalle ore 9:00 presso l’Aula Consiliare della Certosa di San Lorenzo.

La manifestazione, promossa ed organizzata dall’Associazione Nuove Idee” e dal suo Presidente Giuseppina Sorrentino, vuole celebrare l’indimenticata figura di Padre Giovanni Minozzi, cui si deve, insieme a Padre Giovanni Semeria, la fondazione, tra gli altri, dell’Orfanotrofio della Certosa di San Lorenzo a Padula nel 1923. Il monumento certosino fu, infatti, dal 1923 al 1960 provvidenziale luogo di accoglienza per circa 1000 orfani di guerra.

Oltre al convegno, è prevista anche la cerimonia di premiazione del ConcorsoArte e Poesia”, giunto alla sua terza edizione che si pone come obiettivo quello di diffondere e valorizzare la Cultura e l’Arte nelle sue diverse forme.

Il programma del convegno, moderato dal giornalista Antonio Sica, prevede l’introduzione del Presidente dell’Associazione “Nuove Idee”, Giuseppina Sorrentino. Successivamente, sono previsti i saluti del Sindaco di Padula, Paolo Imparato, di Lucio Mori, insegnante, del Presidente della Comunità Montana Vallo di Diano Raffaele Accetta, della Direttrice della Certosa di San Lorenzo Emilia Alfinito e del Senatore Alfonso Andria.

A seguire gli interventi del Vice Direttore Generale della Banca Monte Pruno Cono Federico, del Presidente Nazionale dell’Associazione ex Alunni e Famiglie dei Discepoli Alvaro Vitale, del Segretario Generale dell’Ordine Famiglia dei Discepoli don Cesare Faiazza e del Dirigente Scolastico Angelo Sica.

La Banca Monte Prunoha affermato Cono Federico – ha da sempre sostenuto tale manifestazione che rappresenta un importante momento di riflessione verso un passato che non va dimenticato. Quest’anno, inoltre, abbiamo sostenuto anche la ristampa della terza edizione del libro “Ritorno al Passato“, storie di vita degli orfani di guerra ospitati nell’orfanotrofio della Certosa di Padula contribuendo, in tal modo, a portare alla ribalta nazionale una pagina di grande importanza, a lungo sconosciuta, della Certosa di San Lorenzo. A conferma della valenza dell’attività di questa Associazione, mi preme evidenziare come tale volume è stato inviato anche presso il Vaticano, che ne ha fatto esplicita richiesta”.

– Paola Federico –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.