Nei giorni scorsi il manager dell’Azienda Ospedaliera “Ruggi” di Salerno, Vincenzo D’Amato, ha firmato un provvedimento di sospensione rivolto agli operatori senza il vaccino che ancora stavano lavorando nell’ospedale salernitano.

Come si legge su “Il Mattino” sono 13 nel complesso gli addetti della Sanità bloccati per la mancata osservazione dell’obbligo vaccinale, di cui 7 sospesi nel giorno della Vigilia di Natale.

D’Amato, dopo il focolaio di Covid che si è registrato nella Torre Cardiologica, ha verificato gli elenchi della situazione vaccinale del personale.

Prima del 24 dicembre la Direzione strategica ha comunicato i nominativi dei 7 dipendenti per i quali non risultava effettuata la somministrazione del vaccino e il responsabile dell’Unità Gestione Risorse Umane ha avviato le procedure necessarie. La Direzione generale ha deliberato la sospensione del diritto di svolgere prestazioni o mansioni che implicano contatti interpersonali o comportano il rischio di diffusione del contagio da Covid, disponendo la sospensione dei compensi e la segnalazione dei dipendenti agli Ordini di appartenenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano