Ospedale Polla-S.Arsenio. Il Comitato C.U.R.O. fa il resoconto dell’incontro con Vincenzo De Luca Questa mattina la conferenza stampa con i dettagli sulla consegna delle 10mila firme - VIDEO -



































Un brindisi ad un faticato successo, l’amore per un territorio e i suoi servizi essenziali da salvaguardare. Questa l’aria che si respirava stamattina nella sede del Comitato C.U.R.O. (Comitato Uniti per la Rinascita dell’Ospedale) a Polla, dove i membri hanno incontrato la stampa per informare dettagliatamente sull’incontro di ieri con il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca a Salerno.

Un comitato cittadino, lontano da logiche politiche e di partito, che da mesi si batte strenuamente per raccogliere firme che evitino il paventato depotenziamento dei due presìdi ospedalieri valdianesi. E il risultato raggiunto è stato davvero brillante. Circa 10.000 persone, tra pazienti, residenti del Vallo di Diano, dei territori limitrofi e di buona parte del Meridione hanno “donato” le proprie generalità a tutela di un diritto essenziale, quello alla salute, di cui una comunità che suole definirsi civile non può assolutamente essere privata. Una battaglia che ha smosso le coscienze del territorio, quelle della politica, che ha riacceso i riflettori su quella che, senza mezzi termini, può definirsi una zavorra che il Vallo di Diano si trascina dietro da anni. La costante paura della chiusura dell’ospedale, lo spauracchio del declassamento e la carenza di personale affliggono da tempo immemore la comunità valdianese, protagonista passiva di quella che, fino a poco tempo fa, sembrava essere una causa senza possibilità di vittoria.

Ieri De Luca ha invece dato speranza ai membri di C.U.R.O. e, attraverso loro, ai valdianesi tutti. Un invito a non temere, un segnale positivo da parte di chi ha accolto le migliaia di firme di chi chiede soltanto di potersi curare efficientemente nella propria terra.







Se la raccolta firme ha avuto questo successo è soprattutto grazie ai firmatari e a tutti i medici dell’ospedale – hanno dichiarato i membri del comitato a margine dell’incontro di questa mattina – e soprattutto grazie al dottor Carmine Oricchio, direttore del Centro Immunotrasfusionale dell’ospedale “Luigi Curto”, e al dottor Riccardo Marmo, responsabile del reparto di Gastroenterologia, che insieme a noi hanno collaborato alla buona riuscita dell’iniziativa“.

– Chiara Di Miele –


 


  • Articolo correlato

18/3/2016 – Il Comitato C.U.R.O. consegna diecimila firme pro Ospedale di Polla-Sant’Arsenio al Governatore De Luca


 

 





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*