Il consigliere regionale della Lega Attilio Pierro ha presentato interrogazione a risposta scritta sulla dotazione organica dell’ospedale di Battipaglia.

“Secondo notizie di stampa, due dei reparti dell’ospedale ‘Santa Maria della Speranza’ di Battipaglia e, precisamente, l’Unità Operativa Neonatale e la TIN (terapia intensiva neonatale) sarebbero in forte sofferenza a causa del mancato rafforzamento della pianta organica si legge nel documento inoltrato al presidente De Luca dal consigliere regionale Attilio Pierro – Si tratta di due reparti che garantiscono circa 400 ricoveri a causa di urgenti e gravi patologie neonatali. L’ospedale è un presidio di frontiera risponde alle esigenze di un territorio molto vasto, che comprende tutta la Piana del Sele, ma anche la penisola cilentana. A causa della citata scarsità di personale da tempo si paventa addirittura la chiusura dei sopra menzionati reparti”.

“Tale malaugurata evenienza – scongiura l’esponente della Lega – finirebbe senz’altro per compromettere gravemente il livello di assistenza di una popolazione che arriva quasi a triplicarsi durante la stagione turistica. Questi due reparti, come anche altri, hanno una dotazione di personale medico sanitario largamente insufficiente per far fronte a una richiesta che si mostra in costante aumento. Non possiamo consentire che le gravi carenze di personale mettano a repentaglio la salute e la vita stessa di tantissima gente”.

Pierro ha scritto al Presidente della Giunta per chiedere “ad horas” una soluzione stabile e duratura del problema anche attivando procedure straordinarie finalizzate al rafforzamento del personale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.