Un traguardo quasi da record quello raggiunto ieri a San Giovanni a Piro dal signor Felice Magliano che ha compiuto ben 108 anni. Nato il 2 novembre del 1913, è l’anziano più longevo del Cilento.

Una vita dedicata al lavoro, alla patria e agli affetti familiari. Nonno Felice fu prigioniero dei tedeschi nel 1943, poi deportato in Libia, in Albania, in Serbia, in Croazia, Dalmazia, Slovenia, Ungheria e in Austria fino al termine del secondo conflitto mondiale. Una volta liberato, nel 1945 arrivò a piedi fino a Tarvisio, per poi prendere il treno che lo condusse a casa. Felice è l’unico deportato salernitano ancora in vita ed è stato premiato negli anni scorsi con la Medaglia al Merito.

Ieri la festa in suo onore e gli auguri da parte del sindaco Ferdinando Palazzo e dell’Amministrazione comunale. “Il nostro Zio Felice, testimone delle brutture e delle bellezze occorse tra due secoli, compie 108 anni. Auguri affettuosi di vero cuore a nome dell’intera comunità” ha affermato il primo cittadino di San Giovanni a Piro.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano