Arresto con obbligo di firma per un nigeriano di 19 anni, ospite in un centro d’accoglienza per migranti di Palinuro.

I Carabinieri della Stazione di Centola, guidati dal Comandante Giuseppe Sanzone, e coordinati dalla Compagnia di Sapri, diretta dal Capitano Michele Zitiello, hanno arrestato il giovane nel centro accoglienza con l’accusa di spaccio di droga.

La convalida dell’arresto è arrivata nel pomeriggio di oggi. Nel processo per direttissima il giudice ha scelto l’obbligo di firma per il 19enne che ha confessato tutto ai carabinieri.

Nel blitz sono stati trovati e sequestrati 200 grammi di marijuana.

Per lo Stato il ragazzo è uno dei tanti rifugiati in attesa di asilo politico, ma il blitz messo a segno all’alba dai carabinieri fa emergere un quadro diverso da quello che si immagina. Secondo le ricostruzioni degli inquirenti, ci sarebbe un traffico illecito di stupefacenti all’interno della struttura: migranti che acquistano stupefacenti nel napoletano per poi rivenderlo nel Cilento.

– Marianna Vallone –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano