Un gesto d’amore è quello compiuto all’ospedale “San Carlo” di Potenza.

La dolorosa scomparsa di una donna di 59 anni deceduta per un’emorragia cerebrale si tradurrà in un generoso aiuto e in una nuova prospettiva di vita per pazienti sofferenti grazie all’espianto di cuore, fegato e reni effettuato al “San Carlo”.

“La decisione assunta dall’intera famiglia in un momento di profondo dolore quale quello generato da una gravissima perdita – ha affermato il Commissario Straordinario dell’Azienda Ospedaliera, Giuseppe Spera rappresenta un segno di civiltà e di profonda umanità, un atto capace di contribuire anche oltre la morte al bene altrui”.

La direzione si stringe attorno ai congiunti “in un abbraccio solidale e riconoscente”. La stessa direzione rivolge un ringraziamento anche a coloro che hanno consentito di trasformare tanta generosità in un risultato concreto: la Polizia di Stato per le staffette, gli autisti ospedalieri e l’èquipe operatoria.

– Claudia Monaco –

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*