Un 27enne, come riporta l’ANSA, è indagato per omicidio preterintenzionale dopo la morte di Luigi Doti, 37enne di Potenza che ha smesso di vivere il 27 dicembre.

L’uomo sarebbe stato colpito con una testata in un bar della città alla vigilia di Natale. Dopo il tragico evento la salma di Doti è stata posta a disposizione della Procura della Repubblica di Potenza che ne ha disposto l’autopsia.

L’esame serve a comprendere se la morte è stata causata dalla testata che lo ha colpito sull’arcata sopracciliare o se invece sia avvenuta per cause naturali.

Dalle indagini condotte dalla Polizia di Potenza, coordinata dalla locale Procura, sembrerebbe che la testata sia stata data per motivi banali. La mattina del 27 dicembre, tre giorni dopo la lite, i sanitari del 118 sono intervenuti a casa di Doti e ne hanno constatato la morte notando un ematoma sull’arcata sopracciliare sinistra. Le indagini della Polizia sono partite dal fatto che i familiari dell’uomo attribuiscono l’ematoma alla testata ricevuta il giorno prima di Natale.

Doti era il presidente di un comitato di cittadini di Bucaletto e ieri sono stati celebrati i suoi funerali.

– Chiara Di Miele – 
   

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*