E’ stato presentato ieri sera, presso la casa comunale di Montesano, il calendario 2014 del Centro studi Radici, alla presenza, tra gli altri, del sindaco Donato Fiore Volentini, del Presidente Prof.Angelo Sica e dei soci fondatori.

Il calendario, giunto alla ventesima edizione, quest’anno propone il tema delle tradizioni musicali a Montesano e nel Vallo di Diano, in particolar modo alle zampogne e le ciaramelle. Dodici mesi intrisi di storia locale, tradizioni ed interviste, frutto del certosino lavoro dei soci: Gennaio e Febbraio propongono l’origine di zampogna e ciaramella con un simpatico aneddoto legato al malocchio. Marzo, invece, è dedicato ai mastri e alle botteghe nel Vallo di Diano, con  particolare riferimento a Polla, Auletta e Caggiano. Aprile, Maggio e Giugno è dedicato ai “mastri”di Montesano: Nicola Russo di Tardiano presenta il suo laboratorio e la sua attività nel mese di Aprile, il maestro Domenico Michele Cestari è protagonista nel mese di Maggio mentre al maestro Michele Monaco è dedicato il mese di giugno. Interviste, foto e aneddoti locali arricchiscono ampiamente questi tre mesi. Da Luglio a Dicembre si evidenzia, invece, l’uso sacro dei due strumenti con la preparazione “ru ciriy” struttura votiva in legno con candele incastonate, con il costruttore Antero Matteo. Ad Agosto, invece, è illustrata la funzione sacrale dei due strumenti con la processione di Sant’Antonio e il canto dedicato al Santo. Settembre e Ottobre sono dedicati ai due pellegrinaggi al Monte di Novi Velia e a Viggiano con il rito di purificazione presso il fiume “sacrato” e il ritorno. A Novembre e Dicembre, invece, è illustrata la Novena di Natale e Pasqua.

Un viaggio nelle tradizioni locali, dunque, arricchite da una grafica unica: ogni pagina, infatti, è  realizzata interamente a mano, dalla scrittura fino ai disegni che cercano da sempre di collocarsi al contesto di cui si parla,  affidata al socio fondatore Rosa Maria Puglia. Il calendario verrà distribuito gratuitamente alle famiglie. 

– Claudia Monaco – ondanews –

Commenti chiusi