Situazione critica nella zona montana del comune di Montesano sulla Marcellana che da oltre venti giorni vive una situazione di disagio a causa della mancanza d’acqua in alcune contrade.

Le zone ad essere maggiormente colpite, Pattano e Cozzo Forgione, hanno visto nei giorni scorsi l’intervento della Protezione Civile, che ha provveduto ad abbeverare il bestiame appartenente alle famiglie del posto. Il disagio, probabilmente, è dovuto all’uso improprio dell’acqua potabile.

Nelle scorse settimane, a tal proposito, il sindaco Donato Fiore Volentini aveva emesso un’ordinanza sulla limitazione dell’utilizzo di acqua potabile nell’ambito del territorio cittadino. L’ordinanza puntava il dito soprattutto contro gli sprechi effettuati ma anche sull’uso improprio, vietando l’innaffiamento di giardini ed il lavaggio domestico di auto e motoveicoli. Una task force messa in atto dal Comune con agenti della Polizia municipale impegnati nella perlustrazione delle contrade e nella segnalazione e sanzione dei cittadini che non rispettano le regole.










La situazione di disagio, inoltre, più volte è stata lamentata dai cittadini per l’accumulo insufficiente d’acqua nei serbatoi per gli usi primari e vissuta maggiormente negli ultimi giorni.

Sulla vicenda è intervenuto il sindaco Donato Fiore Volentini che non ha nascosto il rammarico per la situazione :“Siamo in una situazione di difficoltà – ha dichiarato – l’acqua è sufficiente a circa 50mila abitanti ma vige una grande inciviltà e viene utilizzata male”. 

“A questo punto – ha concluso il primo cittadino – ho provveduto ad allertare i Carabinieri trattandosi di un vero e proprio furto d’acqua”.

– Claudia Monaco –


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*